una campagna civica di sensibilizzazione ambientale

L'Azienda Ausl ha installato i primi 4 erogatori di acqua di rete presso la sede amministrativa di via Gramsci, a Bologna, e presso gli ospedali di San Giovanni in Persiceto e Bentivoglio. Contestualmente ha iniziato la distribuzione di 1.260 borracce in alluminio ai dipendenti delle sedi coinvolte dalla sperimentazione. L’iniziativa è parte del progetto Azienda USL libera da plastiche che ha come obiettivo la riduzione dell’utilizzo di plastica sul luogo di lavoro e la promozione di comportamenti più sostenibili per l’ambiente.

Numerose evidenze scientifiche mostrano l’urgenza di intervenire, in maniera capillare, sulla riduzione delle plastiche in tutte le situazioni di vita, cura, lavoro e istituzioni pubbliche. A causa della sua lenta decomposizione, la plastica si accumula nei mari, negli oceani e sulle spiagge delle nostre regioni costiere e del mondo. I residui di plastica si trovano in diverse specie animali come tartarughe marine, foche, balene e uccelli, ma anche in molluschi, pesci e crostacei, quindi anche nella catena alimentare dell’uomo. Prove sempre più evidenti suggeriscono che l’esposizione della popolazione umana alle microplastiche sia un problema reale ed emergente.

Per questi motivi, tra i diversi progetti messi in campo dall’azienda rientra, il progetto Azienda Usl Libera da Plastiche, che dalla fine del 2020 ad oggi, ha coinvolto attivamente gli operatori sanitari in percorsi di formazione e informazione sui temi dell’ambiente e della salute e in azioni concrete di riduzione dell’uso delle plastiche a favore della raccolta differenziata e del riuso. In coerenza con le indicazioni della direttiva UE, il progetto Azienda USL libera da plastiche ha come obiettivo la riduzione dell’uso della plastica, favorire la raccolta differenziata e il riutilizzo, promuovere scelte sostenibili attraverso il coinvolgimento della comunità degli operatori sanitari, dei cittadini e delle realtà educative del territorio. A tal fine sono state predisposte specifiche azioni di sistema, di sensibilizzazione e di modifica degli ambienti lavorativi atti a facilitare il cambiamento e il ri-orientamento dei comportamenti e degli stili di consumo. Diverse sono le azioni messe in campo dal progetto visibili al seguente link:  https://ambo.ausl.bologna.it/temi/plasticfree.

Nella Giornata mondiale dell’acqua, quest’anno, è partita la sperimentazione, nelle prime sedi aziendali, del progetto di riduzione delle bottiglie di plastica con l’installazione dei primi 4 erogatori di acqua di rete. In quest’occasione sono state distribuite borracce in alluminio ai dipendenti delle sedi coinvolte. 

Il progetto ha ottenuto un riscontro importante da parte dei dipendenti dell’azienda sanitaria che hanno mostrato un elevato interesse sul tema. Il progetto si è concluso positivamente ma restano alcuni punti in sospeso, legati all’emergenza Covid19. Per questo motivo, il progetto Azienda Usl Libera da Plastiche deve continuare la sua missione e diverse sono le azioni e gli interventi per il 2022.